La criticità “Zolfo corrosivo da DBDS – C1” è causata dalla presenza nell’olio di uno specifico additivo: il DBDS (dibenzildisolfuro).

La presenza di questo composto (il DBDS) porta alla formazione di solfuro di rame sulle superfici conduttive in rame nelle normali condizioni di funzionamento del trasformatore”. [traduzione Sea Marconi dalla IEC 62697-1 del 2012, pag. 7].

Il DBDS presente negli oli corrosivi reagisce con il rame (conduttori) e l’argento (contatti) all’interno del trasformatore formando solfuro di rame o solfuro di argento. La conversione del DBDS in solfuro di rame cresce all’aumentare della temperatura (e del tempo), toccando il suo apice in presenza di punti caldi localizzati. La conseguenza è la formazione di depositi e macro particelle che possono circolare pericolosamente nell’olio provocando scariche parziali e archi di potenza.

Il solfuro di rame però può formarsi anche a partire dagli avvolgimenti, anch’essi in rame. In questo caso avviene una migrazione progressiva del solfuro di rame dai conduttori degli avvolgimenti agli strati di carta che li avvolgono. I cristalli di solfuro di rame spingono sugli strati di carta e progressivamente arrivano allo strato di carta più esterno fino a farle perdere le proprietà isolanti. Anche in questo caso possono generarsi scariche parziali e archi di potenza (senza alcun segno o sintomo specifico) fino al guasto catastrofico.

Cause della criticità “Zolfo corrosivo da DBDS – C1” Quando può verificarsi (fasi del ciclo di vita)
Carenza dei requisiti di acquisto degli oli (nuovi o riciclati) Requisiti ed acquisto
Carenza nel controllo qualità per i singoli lotti o singole forniture di olio isolante Accettazione oli isolanti
Carenza nelle procedure analitiche per la verifica del DBDS Accettazione olio, factory test, installazione e pre-energizzazione, esercizio, vecchiaia, post mortem
Cross contamination per l’impiego di olio, impianti, cisterne o contenitori contaminati da DBDS
(per rabbocchi, impregnazioni, riempimenti o trattamenti)
factory test, installazione e pre-energizzazione, esercizio, vecchiaia, post mortem (riciclaggio olio)