Qui sotto sono descritti gli ambiti di ricerca ed i progetti in cui Sea Marconi è coinvolta a vario titolo:

Disinfection

Studio di sostanze 100% bio in grado di combattere batteri, funghi e virus, spandibili su larga scala mediante tecniche di rilascio intelligente.

Nanospugne funzionalizzate

A partire dal 1999 la Sea Marconi ha sviluppato, sintetizzato e brevettato dei nuovi materiali denominati “Nanospugne funzionalizzate”. Le nanospugne sono dei polimeri, derivati naturali dell’amido a base di ciclodestrine, formulati attraverso speciali reazioni chimiche di reticolazione, al fine di ottenere specifiche micro-cavità. Queste ultime contribuiscono a conferire alle nanospugne la funzione di carrier (veicolo), perchè sono in grado di adsorbire, trattenere e rilasciare in modo controllato le molecole organiche o gli ioni metallici, peculiarità che offre sorprendenti proprietà applicative (ambiente, agricoltura, cosmesi, farmaceutica, catalisi, ecc.).

Nanospugne funzionalizzate

Drapò

Argomento. Sistemi e Componenti per il recupero dell’energia e l’efficienza energetica di autoveicoli.
Sea Marconi è stata coinvolta nella parte “nuovi materiali”, per ciò che concerne la produzione di nanotubi di carbonio (CNT – Carbon NanoTubes) da rifiuti di plastica e gomma a fine vita.

Durata: Febbraio 2013 – Ottobre 2015

Avanzamento. Il progetto è terminato. Il 26 ottobre 2015 si è tenuto un evento per la presentazione degli esiti da parte di ciascun partecipante al progetto. Sea Marconi ha raggiunto uno straordinario risultato dimostrando la possibilità di crescita di strutture nanotubolari in determinate condizioni di catalizzatore, temperatura, portata di gas e tempo.

Bando: PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE “Competitività regionale e occupazione” F.E.S.R. 2007/2013.

Asse 1. “Innovazione e transizione produttiva” – Misura I.1.1 “Piattaforme innovative”

Link progetto