EDP Portogallo qualifica Sea Marconi grazie al trattamento contro lo zolfo corrosivo

11 August 2015

Sea Marconi è recentemente intervenuta per trattare un trasformatore in una centrale di produzione idroelettrica nel Nord del Portogallo di proprietà EDP (Energias de Portugal), uno fra i maggiori produttori di energia europei ed uno dei più importanti gruppi industriali del Portogallo. I brillanti risultati dell’attività hanno valso a Sea Marconi la qualificazione formale da parte di EDP (Labelec) per la “rigenerazione” degli oli isolanti nei trasformatori elettrici.

Scendendo ad un piano più operativo, il trasformatore trattato è del 1953, con una potenza di 7,5 MVA, una tensione di 70 KV ed una quantità di olio di 6.300 kg. L’attività sul trasformatore si è resa necessaria per la presenza della criticità “zolfo corrosivo da DBDS – C1”. Gli indicatori principali della criticità riscontrata sono il contenuto di DBDS in olio, che nella fattispecie era 76 mg/Kg, ed il CCD test, risultato corrosivo.

Sea Marconi ha risolto la criticità con l’intervento di Depolarizzazione Selettiva da DBDS, una sorta di dialisi al trasformatore. In sintesi, grazie all’impiego di impianti modulari (DMU) costruiti da Sea Marconi, l’olio viene ciclicamente aspirato dal trasformatore, decontaminato all’interno delle DMU per mezzo di reagenti brevettati, e pompato nuovamente nel trasformatore in condizioni sempre migliori. In questo modo il trasformatore non viene mai svuotato della sua carica d’olio e, grazie al flusso constante dell’olio all’interno della cassa del trasformatore, anche quest’ultimo beneficia di una “pulizia” sulla superficie delle carte isolanti e sul fondo della cassa.
Il trattamento di Depolarizzazione Selettiva by Sea Marconi realizzato in Portogallo, durato dal 25 giugno al 2 luglio 2015, si è svolto on-load, cioè mantenendo il trasformatore in servizio e sotto carico durante tutta l’attività.

Il cliente ha seguito tutte le fasi del trattamento, ed ha controanalizzato, mediante il suo laboratorio (Labelec), l’olio al termine del trattamento. Nella fattispecie si è visto che il DBDS è passato a <5 mg/Kg, il CCD test è diventato “non corrosivo” e tutti gli altri parametri sono risultati conformi alla norma IEC 60422.

I risultati hanno sorpreso e soddisfatto pienamente EDP che, come dicevamo sopra, ha formalmente qualificato il processo Sea Marconi per la “rigenerazione” degli oli isolanti nei trasformatori elettrici.