La competenza Sea Marconi in ambito PCB richiesta a Mosca da EDF Fenice

11 November 2015

Dopo circa un anno dall’ultimo viaggio in Russia, lo scorso 11 novembre 2015, Vander (general partner Sea Marconi) e Cristina Tumiatti (direttore marketing e vendite), si sono recati nuovamente a Mosca per offrire delle soluzioni al problema PCB in Russia.
Questa volta l’invito a Sea Marconi è arrivato da EDF-Fenice Russia, organizzatrice di un evento dedicato all’impresa sostenibile; all’interno di questa giornata a Sea Marconi è stato chiesto di introdurre il problema PCB (definizioni, rischi, quadro normativo, ecc.) fino a proporre un vero e proprio piano d’azione per la gestione ed il trattamento delle apparecchiature elettriche e degli oli contaminati da PCB in Russia.

Oltre alla indiscussa leadership internazionale su questo tema, Sea Marconi è stata invitata in Russia grazie alla consolidata collaborazione che da diversi anni porta la nostra azienda a supportare il gruppo EDF-Fenice, sia in Francia sia in Italia. In particolare per EDF Francia Sea Marconi ha in carico l’analisi e la diagnosi dei trasformatori strategici delle centrali di produzione nucleari, termoelettriche e idroelettriche.
Gli eventi di divulgazione tecnico-scientifica come quello dell’11 novembre a Mosca confermano l’impegno della Russia, firmataria della Convezione di Stoccolma, di intraprendere il percorso verso la decontaminazione dei PCB e le più importanti aziende del paese coinvolte da problema stanno dando segnali concreti di muoversi in questo senso.