Una delegazione dall’Azerbaigian interessata al “PCB Free Program” by Sea Marconi

25 marzo 2011

Lo scorso 23 marzo, presso la sede principale di Collegno (Torino), Sea Marconi ha accolto una delegazione proveniente dalla Repubblica dell’Azerbaigian. Il gruppo di lavoro si è recato in Italia con l’obiettivo di approfondire le soluzioni Sea Marconi per la gestione del problema PCB nel loro paese.

Dal punto di vista economico l’Azerbaigian può contare su agricoltura e allevamento fiorenti, ma soprattutto sull’estrazione petrolifera, sulle raffinazioni ed i prodotti collegati (attività che rappresentava il 70% del totale di tale settore nell’ex URSS). Dalle grandi raffinerie di Baku partono oleodotti che raggiungono Tbilisi in Georgia e poi Batumi sul Mar Nero. Importanti anche le riserve di gas naturale. Si estraggono anche ferro, piombo e zinco, alunite, rame e pirite. Tra le industrie di trasformazione si segnalano quelle chimiche, metallurgiche, meccaniche e alimentari.

Tornando a qualche giorno fa, la delegazione dell’Azerbaigian era composta da rappresentanti del Ministero e delle compagnie elettriche nell’ambito della produzione, trasporto, distribuzione ed utilizzo di energia elettrica. All’incontro hanno partecipato gli esperti Sea Marconi ed il nostro partner per il mercato dei Balcani e Caucaso, Polyeco.

Gli argomenti di discussione alimentati unito al vivo interesse manifestato dai nostri ospiti, che hanno esaminato in dettaglio le soluzioni impiantistiche Sea Marconi, sono di certo elementi positivi che gettano le basi per una solida futura collaborazione.

Sea Marconi, grazie alla leadership maturata in ambito internazionale, si configura come partner tecnologico ideale offrendo soluzioni BAT-BEP (Best Environmental Technique – Best Environmental Practice) grazie al “PCBs Free” Program: BAT/BEP – Inventory, Control, Management, Decontamination of Electrical Transformer contaminated by PCBs nel rispetto della Convenzione di Stoccolma relativa ai POPs e della norma CENELEC (CLC/TR 50503).

Sea Marconi mira alla conservazione delle risorse attraverso la completa decontaminazione degli oli contenuti nelle apparecchiature elettriche che possono così essere mantenute in servizio. Ciò significa evitare la produzione di rifiuti, smaltimento, incenerimento, costi di gestione di materiali contaminati.

Sea Marconi consente di intervenire con unità mobili di decontaminazione (DMU) che dealogenano e detossificano il PCB presente nel trasformatore e nell’olio, che riacquista le proprietà dielettriche ottimali in conformità alla norma IEC 60422.

Il trattamento contro i PCB, CDP Process®, viene eseguito sul posto (anche con trasformatore in servizio), in continuo, a circuito chiuso senza svuotamento neppure parziale del trasformatore.





Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.
Inserisci questo codice: captcha





I read the privacy information and authorize the use of my personal data for the purposes specified therein.
Insert this code: captcha





J'ai lu les informations et j'autorise le traitement de mes informations personnelles aux fins indiquées.
Entrez ce code: captcha





He leido lainformaciòn y autorizo el procesaimento de mi datos personal pera los fines allì indicados.
Ingrese este còdigo: captcha





Eu li as informações e eu autorizo o processamento das minhas informações pessoais para os fins aí indicados.
Digite este código: captcha